mercoledì 18 aprile 2012

"Carl Rogers. Un rivoluzionario silenzioso" di Carl R. Rogers e David Russell. Edizioni La Meridiana (2006)

Carl Rogers (1902 - 1987) è uno psicologo statunitense che col suo approccio psicoterapico centrato sulla persona ha rivoluzionato l'intera disciplina delle relazioni di aiuto. In questo libro Rogers è intervistato dal giornalista David Russell, ripercorrendo l'intera sua vita, sin dalle sue origni, fino a pochi mesi prima di morire.
Il libro è quindi un percorso autobiografico che spiega come nasce la scuola di pensiero di Carl Rogers.
Per me si tratta di uno dei libri più importanti dell'intera mia professione, per non dire della mia vita. Applico la teoria di Rogers ogni giorno e negli ambiti più estremi della sofferenza umana. Con Rogers, la persona è messa al centro di ogni attenzione: a lei è restituita la dignità di esistere e di trovare le risorse per un benessere smarrito nel corso degli anni. Rogers restituisce all'uomo il diritto di essere se stesso. Tutti noi siamo abituati ad essere giudicati e, di conseguenza, ci sentiamo etichettati da una società eccessivamente prestazionale, che non ha mai abbastanza tempo o voglia o interesse ad ascoltarci o a comprendere la nostra prospettiva. Con Rogers tutto questo cambia direzione: finalmente si valorizzano le emozioni soggettive, per una vita piena di responsabilità e di libertà. Con l'approccio centrato sulla persona si aiutano gli emarginati a recuperare il senso della colletività e l'esercizio di un potere personale che contrasta la sopraffazione di poteri terzi che hanno tutti gli interessi economici e politici di prevaricare.
Consiglio il libro a tutti, specie in questi anni di grande crisi economica e politica e di troppo facili derive pessimiste, non perchè il libro possa solo alzare l'umore, ma perchè aiuta a comprendere che un'altra società è possibile, se solo si valorizzano gli individui che la compongono.
Questa è la ragione che mi motiva ogni giorno a schierarmi al fianco dell'emarginato, l'indifeso, il sofferente di mente, anche con interventi gratuiti o, comunque a bassissimo costo, per restituire a tutti la possibilità di trovare benessere. Lavoro con la convinzione che tutti dobbiamo assumerci la responsabilità di contribuire al cambiamento.
Suggeriso il seguente video Alberto Zucconi, allievo di Rogers e fondatore (insieme a Rogers stesso) dell'Istituto dell'Approccio Centrato sulla Persona, di cui è tutt'oggi presidente: il video è un ulteriore approfondimento sul contributo che Rogers ha prommosso nella società moderna.