mercoledì 8 ottobre 2014

"Come Dio comanda" (2006) di Niccolò Ammanniti. Vincitore del premio Strega 2007

Molto più di un semplice romanzo, un vero e proprio ciclone che coinvolge il lettore in una magistrale opera scenografica. La crudezza descrittiva crea vere e proprie scene, che pare di vederle davvero. Il ritmo è cinematografico. Un raccondo che assume toni noir e che si rivela dalla prima all'ultima pagina molto intenso su di un piano emotivo, portando la scena dalla periferia degradata di città, fin dentro le mura domestiche di un nucleo familiare in difficoltà (un papà vedovo in difficoltà su di un piano lavorativo e sociale, con l'unico suo figlio adolescente), le bande di compagnie giovanili che sconfiggono la noia con gesti devianti, fino alla follia di un pazzo che uccide senza rimorsi. Una lettura che non può mancare.